logo di stampa italiano
 
 
 
 
Sei in: I lavoratori » La formazione e lo sviluppo professionale

La formazione e lo sviluppo professionale

Il 2011 ha visto un consuntivo di oltre 175.000 ore di formazione erogate, un livello superiore rispetto all’obiettivo, che era stato definito in 143.000 ore, principalmente grazie ad alcune iniziative di formazione relative a progetti strategici del Gruppo quali il Work Force Management (circa 20.000 ore di formazione), l’unbundling e il Modello di leadership (5.700 ore di formazione).

Ore di formazione totali per area di intervento
ore200920102011
Scuola dei mestieri e competenze critiche51.48351.51846.007
Qualità, sicurezza, ambiente38.92635.73039.933
Addestramento e formazione specialistica18.64817.64927.387
Formazione istituzionale e manageriale30.17134.32738.134
Formazione a supporto del nuovo sistema informatico e informatica di base5.6704.43423.631
Totale144.898143.658175.092

I dati riguardano le società Hera S.p.A., Herambiente, Hera Comm, Hera Trading, Uniflotte, Famula on Line e Hera Luce

Rispetto al 2010 si registra un incremento complessivo del 22% in termini di ore di formazione erogate.

 
Ore di formazione medie procapite
ore200920102011
Dirigenti21,521,835,8
Quadri28,628,738,7
Impiegati22,620,128,1
Operai23,426,226,7
Lavoratori a progetto e con contratti di somministrazione6,34,54,3
Media23,023,028,1

I dati riguardano le società Hera S.p.A., Herambiente, Hera Comm, Hera Trading, Uniflotte, Famula on Line e Hera Luce.

Le ore di formazione procapite risultano pari a 28,1, in crescita del 22% rispetto al 2010 e superiori rispetto all'obiettivo che era stato fissato in 23 ore di formazione procapite. Il 37% delle ore di formazione ha coinvolto personale con qualifica operai e il 52% personale con qualifica impiegati.

 

La formazione professionale nelle principali utility italiane

Hera si colloca al secondo posto tra le 8 aziende multiutility considerate in un’analisi di confronto effettuata tra le principali utility italiane per quanto riguarda le ore procapite di formazione erogate ai lavoratori

 

La formazione professionale nelle principali utility italiane
 

Le attività di formazione e addestramento operativo sono pianificate e gestite secondo un processo che si articola nelle seguenti fasi: analisi dei fabbisogni, pianificazione delle attività e previsione dei relativi costi, erogazione delle attività, monitoraggio e valutazione delle attività realizzate.

 
Percentuale di lavoratori coinvolti in almeno un corso di formazione
%200920102011
Dirigenti92%95%99,7%
Quadri94%96%87%
Impiegati93%95%97%
Operai95%98%96%
Lavoratori a progetto e con contratti di somministrazione71%81%43%
Totale93%96%96%

I dati riguardano le società Hera S.p.A., Herambiente, Hera Comm, Hera Trading, Uniflotte, Famula on Line e Hera Luce. L’indicatore è calcolato dividendo le persone coinvolte in almeno un evento di formazione per il numero di lavoratori presenti a fine anno.

 

Nel periodo analizzato i lavoratori coinvolti in almeno un evento di formazione raggiungono una percentuale di coinvolgimento pari al 96% (97% per il personale femminile e 95% per quello maschile), grazie anche alle attività di informazione e sensibilizzazione relative alla sicurezza nei luoghi di lavoro, alla formazione su Work Force Management e alla formazione manageriale.

Il progetto Work Force Management: l’informatica al servizio della gestione di reti e impianti

Il Il Work Force Management è il nuovo sistema informativo del Gruppo, unico e integrato, progettato per migliorare tutte le attività operative, programmabili e non, su reti e impianti gas, acqua, energia elettrica e teleriscaldamento. Tre sono gli obiettivi principali che il Gruppo si propone con questo nuovo sistema: il superamento della frammentazione degli applicativi informatici utilizzati, la condivisione e sistematizzazione del sapere aziendale e il miglioramento dei servizi resi ai clienti.
Il progetto, il primo a essere introdotto in Italia in una multiutility, ha visto l'avvio completo a inizio maggio 2011 in tutte le altre strutture operative territoriali.
Nel 2012 il progetto prosegue con:

  • l'avvio delle funzionalità "Mobile", che inizialmente interesseranno le attività di pronto intervento e a seguire gli altri ambiti funzionali, prevedendo il dispacciamento delle attività alle squadre operative, la consuntivazione tecnica e il feedback sull'avanzamento delle attività in campo tramite dispositivi portatili in dotazione alle squadre che saranno così connesse in real-time con i centri di coordinamento;
  • la costruzione di un ambiente integrato di reporting sulle principali informazioni tecniche, gestionali ed economiche.
 
Valutazione della formazione
 200920102011
Grado di soddisfazione dei partecipanti (qualità percepita)84%83%81%
Grado di rispondenza degli esiti59%64%67%

I dati riguardano le società Hera S.p.A., Herambiente, Hera Comm, Hera Trading, Uniflotte, Famula on Line e Hera Luce. Il grado di rispondenza degli esiti relativo al 2011 riguarda il 100% dei corsi.

 

Hera utilizza un sistema di valutazione della formazione che tiene conto del grado di soddisfazione espresso dai lavoratori che partecipano ai corsi e della valutazione dei responsabili di funzione in merito all’impatto delle attività formative sullo sviluppo delle competenze dei propri collaboratori e sulla riduzione di criticità organizzative legate al ruolo dei partecipanti.
Il grado di soddisfazione è misurato sulle valutazioni fatte dai partecipanti, su una scala da 0 a 5, al termine dei corsi di formazione. Nella tabella di riferimento è indicato il voto medio ottenuto su una scala da 0 a 100.
Il grado di rispondenza degli esiti è invece il risultato delle valutazioni effettuate dai responsabili durante la fase di giudizio della formazione erogata per la propria funzione.
La percentuale riportata fa riferimento alle valutazioni con voto pari a 4 oppure 5 (su una scala da 1 a 5).

 
Costi di formazione per area di intervento
migliaia di euro200920102011
Scuola dei mestieri e competenze critiche185,9110,176,5
Qualità, sicurezza, ambiente128,8157,9188,7
Addestramento e formazione specialistica205,1147,3170,1
Formazione istituzionale e manageriale207,1255,2243,2
Formazione a supporto del nuovo sistema informatico e informatica di base33,17,112,0
Altro (costi per attività di sviluppo e supporto)120,3180,0178,4
Totale880,2857,6868,8

I dati riguardano le società Hera S.p.A., Herambiente, Hera Comm, Hera Trading, Uniflotte, Famula on Line e Hera Luce.

 

L’investimento economico complessivo per le attività di formazione è stato pari a 869 mila euro, al netto dei costi del personale in formazione e dei docenti interni. Nel 2011 è stato utilizzato il Fondo Interprofessionale di Formazione per un importo pari a 111 mila euro.

Le principali iniziative di formazione

Nell’ambito del progetto Work Force Management sono state completate tutte le attività formative previste, sia per la prima fase (SOT di Bologna e Imola-Faenza) sia per la seconda fase (estensione a tutte le altre SOT); ai formatori è stata erogata sia la formazione metodologica, finalizzata a fornire metodologie di insegnamento e gestione dell’apprendimento, con particolare attenzione agli aspetti motivazionali e di cambiamento culturale legati al modello di innovazione tecnologica apportato dal nuovo sistema, sia la formazione tecnica gestita in aula e finalizzata ad acquisire l’operatività sul sistema e strutturata in un modulo base e moduli specialistici volti all’acquisizione delle singole funzionalità necessarie alla gestione e successiva manutenzione dei lavori.
Ampio rilievo continuano ad avere le attività di formazione dei lavoratori sulle tematiche relative alla sicurezza nelle pratiche quotidiane di lavoro; sono state circa 49.000 le ore di formazione complessivamente erogate nel 2011 in ambito Qualità, Sicurezza e Ambiente (di cui 9.000 nell’ambito dell’iniziativa Scuola del Mestieri).

HerAcademy: più conoscenza e innovazione per l'azienda e il territorio

Nel 2011 è stata costituita HerAcademy, la Corporate University del Gruppo, a completamento del percorso di ricerca realizzato dal CRISP (Centro di ricerca interuniversitario per i servizi di pubblica utilità), con il contributo di importanti realtà accademiche territoriali e il coinvolgimento degli stakeholder di riferimento.
HerAcademyè stata presentata a Bologna il 15 dicembre 2011, in occasione del convegno "Beni privati, beni pubblici e beni sociali - L'organizzazione della conoscenza nel settore delle public utilities e il progetto HerAcademy"; l'iniziativa è coerente con il costante impegno del Gruppo da sempre teso a valorizzare l'esperienza e a sviluppare le competenze dei propri lavoratori, promuovendo la cooperazione e lo scambio di conoscenze, affinché il lavoro sia fonte di soddisfazione e orgoglio per le persone, oltre che fattore rilevante per il successo dell'impresa.


La Scuola dei mestieri e le sue evoluzioni

La Scuola dei mestieri, ormai giunta al suo settimo anno, è un progetto finalizzato alla valorizzazione delle competenze tecniche e operative caratteristiche del Gruppo Hera. L’obiettivo è di aumentare la consapevolezza dei comportamenti professionali e la trasferibilità delle competenze da operatore a operatore.
I quaderni della Scuola dei mestieri stampati e pubblicati sono 13: nel 2011 è stato pubblicato il tredicesimo quaderno intitolato “Percorsi di apprendimento per addetti alla gestione e manutenzione di reti e cabine elettriche”; nel 2012 è prevista la pubblicazione del quattordicesimo quaderno, relativo agli addetti alla sala telecontrollo, e l’aggiornamento di quelli già pubblicati.
Sviluppare le performance organizzative e rafforzare l’appartenenza all’azienda sono tra gli obiettivi che hanno portato a sviluppare ulteriormente il modello Scuola dei mestieri, indirizzandone l’evoluzione nelle Comunità di Pratica. Le Comunità di Pratica sono gruppi sociali prevalentemente spontanei e autoregolati, caratterizzati dalla produzione e dalla condivisione fra i propri componenti di modalità di azione e di conoscenze pratiche, applicate a uno specifico mestiere, attraverso comportamenti ispirati da principi di cooperazione. Nel 2011 è proseguito il lavoro del “cantiere” relativo alla gestione clienti, finalizzato alla revisione delle istruzioni operative e che ha riguardato tutti i territori, anche attraverso l’utilizzo del forum e dell’ambiente “Wiki”; lo strumento del forum è stato riproposto anche per la gestione e per il monitoraggio del progetto Work Force Management, mentre è stato attivato un ambiente “Wiki” ad hoc per la condivisione della conoscenza nell’ambito di alcuni processi della società Hera Trading.

Il Progetto laureati

Nato nel 2004, il progetto ha l’obiettivo di reclutare e assumere giovani laureati ad alto potenziale professionale. Attualmente sono in forza 112 risorse inserite nel Gruppo nell’arco del periodo 2004-2011 attraverso questo progetto.
Nello specifico, nel 2011 sono state inserite 15 giovani risorse che nel corso dell’anno hanno frequentato il percorso formativo istituzionale (composto dal corso di accoglimento e dal corso di basic management).
La selezione prevede una prima fase di assessment, alla quale partecipano candidati che vengono precedentemente selezionati tramite i curricula pervenuti in azienda e che rispondono a determinate caratteristiche anagrafiche e curriculari. A conclusione dell’iter di selezione i candidati idonei vengono inseriti in azienda con un contratto di inserimento della durata di 18 mesi.

Percorsi di sviluppo del potenziale

Nel corso del 2011 è stata avviata la seconda edizione del Progetto Sviluppo del Potenziale che, in coerenza con le logiche dell’edizione del 2008, ha coinvolto le risorse appartenenti alle edizioni 2007 e 2008 del Progetto laureati e altre giovani risorse con analoghe caratteristiche anagrafiche e curriculari, individuate a seguito di una valutazione del potenziale di crescita professionale.
Scopo principale del progetto è valorizzare e accrescere il potenziale delle giovani risorse presenti nel Gruppo.
A questa seconda edizione hanno partecipato 94 lavoratori, per i quali nel corso del 2012 saranno previste specifiche iniziative di formazione e sviluppo. Sono inoltre proseguiti i percorsi dedicati alle risorse dell’edizione 2008 e i relativi monitoraggi.
Complessivamente sono state coinvolte nelle due edizioni del progetto 90 donne e 104 uomini.

Il Modello di leadership

Il Modello di leadership descrive gli elementi chiave necessari per interpretare al meglio missione e valori di Hera e le competenze che il manager Hera deve possedere e sviluppare riconducibili a quattro elementi chiave: gestione della complessità, orientamento all’eccellenza, focus sul servizio e leadership esemplare. Ogni responsabile è chiamato a investire su se stesso per crescere e acquisire sempre maggiore autorevolezza con l’obiettivo di portare il suo contributo al raggiungimento degli obiettivi aziendali, con attenzione ai risultati e al cliente esterno come al cliente interno, motivando i propri collaboratori e assicurandone lo sviluppo professionale coerentemente con i contenuti del loro ruolo.
Obiettivo del 2011 è stato quello di impostare e realizzare un articolato piano di iniziative rivolte a dirigenti e quadri volte alla piena diffusione e formazione sui contenuti del modello. Tra le principali:

  • workshop formativi per sensibilizzare e condividere con il management il modello e il suo ruolo rispetto agli altri processi di gestione delle risorse umane;
  • seminari tematici sui differenti elementi chiave del modello per offrire spunti di riflessione anche attraverso testimonianze di relatori esterni di rilievo;
  • sessioni di formazione per sviluppare, in coerenza con i contenuti del modello, le competenze relative alla gestione dei collaboratori e di un team.

Oltre 5.700 le ore uomo erogate nell'ambito di queste iniziative, con il coinvolgimento di oltre 400 persone. Nel 2012, oltre alla conclusione dei seminari tematici, sarà data continuità al progetto con l’impostazione e la realizzazione di un nuovo piano di attività e iniziative mirate.

La valorizzazione delle competenze in Hera

Nell’ambito dei percorsi di formazione e sviluppo, da sempre il Gruppo ha prestato particolare attenzione alla valorizzazione delle competenze distintive dei suoi lavoratori. Oltre agli importanti investimenti in formazione esterna, da anni l’impegno è volto anche al ricorso a docenti interni al fine di facilitare la diffusione delle competenze e dell’esperienza distintiva maturata sul campo.
Anche nell’individuazione dei percorsi di sviluppo e carriera particolare attenzione è riservata alla mappatura e all’analisi delle competenze e delle potenzialità delle risorse, con particolare focus sui ruoli chiave, per l’individuazione di modalità ottimali per supportare i percorsi di crescita.

Le convenzioni con le Università

Il Gruppo Hera ha in essere una convenzione quadro con l’Università di Bologna, che prevede incentivi per la formazione di laureandi e neolaureati, con particolare riguardo per le tematiche relative all’acqua, all’energia e all’ambiente, attraverso l’assegnazione di borse di studio della durata di 6 mesi per i laureandi e i neolaureati. In quest’ambito una specifica convenzione con la facoltà di Chimica Industriale consente a giovani laureati o laureandi di svolgere tirocini curriculari, formativi o di orientamento.
Il Gruppo ha inoltre attive convenzioni con le Università di Modena e Reggio Emilia, Ferrara, la Scuola Superiore degli Studi universitari S. Anna di Pisa e dal 2011 con l’Università di Padova.

 
Stage
 200920102011
Persone in stage nell’anno15182166
   di cui minori di 18 anni215521
Persone assunte a seguito dello stage15913

Sono state 166 le persone che hanno svolto uno stage in Hera nel 2011. Di queste, 13 sono state assunte.