logo di stampa italiano
 
 
 
 
Sei in: I lavoratori » La comunicazione interna

La comunicazione interna

Tanti i progetti e le iniziative di comunicazione interna avviati nel 2011 per creare maggiore condivisione, coesione, diffusione delle informazioni e coinvolgimento dei lavoratori, all'insegna dell'integrazione e della trasparenza.
Alla fine del 2011 è partito Passaparola, progetto di comunicazione a cascata rivolto ai 3.500 lavoratori delle Strutture Operative Territoriali, finalizzato a favorire la conoscenza delle principali attività e iniziative aziendali, valorizzando e rendendo omogenee le numerose occasioni di comunicazione già presenti nelle SOT. In futuro, sulla base dei risultati ottenuti, si valuterà se estendere il progetto anche ad altre società del Gruppo.
Nell'ambito della collaborazione con il Diversity Manager, sono state studiate nuove iniziative di conciliazione dei tempi di vita-lavoro ed è stata data ampia diffusione su tutti gli strumenti di comunicazione interna a temi come la realizzazione del quarto nido interaziendale Filonido a Bologna.
Tra le novità che riguardano gli strumenti, oltre ai grandi monitor di Video Hera collocati nei principali luoghi di incontro e aggregazione dei lavoratori dove vengono pubblicate le principali notizie Hera e Ansa, sono stati introdotti in via sperimentale nel territorio di Modena i monitor touch screen per connessioni al portale intranet aziendale. Questo strumento innovativo è stato pensato per favorire il dialogo con tutti i lavoratori e rendere accessibili al personale operativo, che non ha a disposizione una postazione pc i principali contenuti e informazioni pubblicati sulla intranet aziendale.
È proseguita l'attività di arricchimento dei contenuti dell'House Organ, il mensile di informazione per i dipendenti, per favorirne un maggiore utilizzo come fonte di informazioni utili e aggiornate e di notizie in anteprima. Numerosi gli speciali, gli articoli a puntate, e di approfondimento, pensati per dare visibilità al lavoro invisibile e ai progetti delle varie strutture aziendali (come a esempio "Un anno per la sicurezza nel Gruppo Hera", "Sulle tracce dei rifiuti", "La Grande Macchina del Mondo", il trofeo di sci aziendale "Hera Ski Adventure", le interviste sui servizi interni). Continuano a trovare spazio nell'House Organ le rubriche di interesse più generale, le curiosità, gli appuntamenti ed eventi.
Tutti i lavoratori hanno ricevuto, insieme all'House Organ, il Bilancio di Sostenibilità distribuito come ogni anno a maggio in versione integrale e tascabile, la nuova edizione del Codice Etico, l'opuscolo "Come leggere la bolletta e altre cose da sapere" e il report "In Buone Acque" sulla qualità dell'acqua potabile.
Particolarmente apprezzate dai dipendenti le iniziative di aggregazione ludico-sportive, organizzate insieme ai Circoli ricreativi per stimolare la conoscenza e l'integrazione fra colleghi provenienti da territori diversi. Sia "Hera Cup" sia "Hera Ski Adventure" sono giunte alla loro quinta edizione con rispettivamente oltre 250 e oltre 400 adesioni.

VolontariHeraPer ... la Giornata Nazionale della Colletta Alimentare

Nel 2011, Anno Europeo del Volontariato, è continuato il progetto VolontariHeraPer, avviato nel dicembre 2010, che unisce azienda e lavoratori in uno sforzo comune di impegno sociale con le tante associazioni del volontariato presenti sul territorio gestito da Hera. Nel territorio di Hera i lavoratori del Gruppo hanno potuto partecipare alla Giornata Nazionale della Colletta Alimentare che si è svolta in tutta Italia sabato 26 novembre, organizzata, con l'alto patrocinio della Presidenza della Repubblica, dalla Fondazione Banco Alimentare onlus, ente privato non profit, nato per rispondere alla domanda di cibo da parte di persone bisognose. Una settantina i volontari Hera che si sono affiancati al Banco: a Bologna 20 volontari Hera hanno gestito da soli il banchetto presso un supermercato, alla fine della giornata 971 kg di alimenti tutti "nostri". Nelle 6 province in cui Hera è presente e i suoi volontari hanno prestato la loro opera ai banchetti, sono state raccolte circa 800 tonnellate di prodotti presso oltre 700 strutture di vendita: sono stati donati alimenti che andranno alle circa 100.000 persone assistite nelle oltre 600 strutture caritative accreditate dalla Fondazione Banco Alimentare in questo territorio.

 

Il Portale Informativo Aziendale
Nel 2011 sul Portale Informativo Aziendale riservato ai lavoratori del Gruppo, è stata data ampia visibilità alle informazioni e iniziative che coinvolgono i lavoratori, per accrescere il senso di appartenenza e favorire la condivisione di obiettivi e valori aziendali. É stato intensificato l'utilizzo dei video per comunicare con maggiore efficacia rispetto ai temi più importanti (una quarantina sono i video aziendali realizzati nel 2011, circa il doppio rispetto al 2010). Buono il gradimento della bacheca annunci on line che nel 2011 ha registrato 400 inserzioni.
Tra le novità principali del 2011 si annoverano le sezioni sul Modello di leadership del Gruppo (con 3.400 pagine viste da luglio a dicembre 2011) e quella sull'iniziativa "Un anno per la sicurezza nel Gruppo Hera" (1.000 visualizzazioni da settembre a dicembre 2011). Da novembre 2011 si trovano in home page i dati in tempo reale (con medie semiorarie) della produzione di energia elettrica e delle emissioni di CO2 evitate dagli impianti fotovoltaici di Hera, con un totale di 687 visualizzazioni al 31 dicembre. Nel 2011 sono state pubblicate circa 500 news con aggiornamento quotidiano. Le pagine viste sul portale sono state in media 1.170.000 al mese, in diminuzione del 14% rispetto al 2010, a causa della migrazione a giugno 2011 della quasi totalità dei contenuti dell'area clienti, sul nuovo portale 4U dedicato agli operatori di front e back-office.

La ristrutturazione delle sedi

Nel 2011 è stato completato e verificato l'intero patrimonio immobiliare di Hera S.p.A. e avviato l'esame del patrimonio di Herambiente definendo e verificando il titolo di proprietà di tutti gli asset della società (circa 6.000). Per gli immobili non produttivi è stata condotta una verifica energetica e una classificazione dei consumi che ha portato a individuare quattro interventi di contenimento energetico che verranno inseriti nel prossimo piano industriale 2013-2016. La certificazione della classe energetica è stata ottenuta per i principali edifici a uso non produttivo: 18 edifici di proprietà e 14 immobili in affitto.
In merito ad attività per il personale aziendale sono da sottolineare gli interventi nella sede centrale di Bologna: completamento dell'edificio nuova direzione aziendale (per un importo di 6 milioni di euro) con successiva collocazione del personale e ristrutturazione di due ulteriori edifici, la cui occupazione da parte della società Famula on line è parzialmente avvenuta. La ristrutturazione di ulteriori due edifici del complesso è stata completata all'inizio del 2012 con la definitiva collocazione del personale delle direzioni Personale e Organizzazione e Qualità Sicurezza e Ambiente. Sempre nella sede centrale di Bologna sono iniziati i lavori per la realizzazione del parcheggio interrato a servizio dell'intero complesso edilizio. Nella sede di via del Frullo a Granarolo (BO) sono iniziati i lavori della nuova sede della Struttura Operativa Territoriale di Bologna, da completarsi entro il 2012. Nella sede di Imola è stato completato l'adeguamento sismico dell'immobile. Nella sede di Cesena sono stati avviati i lavori per la costruzione della nuova sede ambientale in sostituzione di quella attuale a Roncofreddo (FC).
Per quanto attiene ai sistemi di controllo aziendale sono proseguiti gli interventi di miglioramento dei controlli sulle sedi operative e produttive e il completamento delle ridondanze elettriche sulle sedi di Forlì e Modena, nonché la prosecuzione dei sistemi di controllo dei CED locali.
Per il 2012 sono da segnalare le attività di completamento e definitivo utilizzo delle due sedi di Bologna (sede del Frullo e sede di viale Berti Pichat), di quella di Cesena e di quella di Imola. Per gli edifici della sede del Frullo sono state adottate misure per il contenimento energetico consistenti in realizzazione di pareti ventilate e di schermature per la riduzione dell'irraggiamento solare e particolari coibentazioni. Grazie a queste soluzioni l'edificio è risultato conforme alla classe A prevista dalla DGR n. 152/2008.