logo di stampa italiano
 
 
 
 
Sei in: La comunità locale » La comunicazione

La comunicazione

La comunicazione in ambito sociale e ambientale
Anche nel 2011 Hera ha deciso di investire risorse e idee nella comunicazione ambientale, fornendo informazioni di servizio che qualifichino concretamente l'impegno dell'azienda in favore della sostenibilità e a tutela del territorio.
La promozione dell'acqua di rete, è stata oggetto di attenzione specifica. Il 22 marzo, in occasione della giornata mondiale dell'acqua, i gazebo di Hera sono apparsi nelle piazze delle principali città servite dalla multiutility per sensibilizzare la cittadinanza sulle buone pratiche connesse all'impiego di acqua del rubinetto e sui controlli che garantiscono la sua qualità. In autunno Hera ha poi lanciato una campagna di affissione per informare il pubblico sui vantaggi economici e ambientali derivanti dall'uso di acqua del rubinetto. Lo slogan della campagna, "Vi diamo acqua pura e semplice. Non bottiglie.", voleva promuovere l'uso dell'acqua di rete in alternativa a quella in bottiglia, che è più costosa e più inquinante, e ha dunque ribadito lo spirito delle iniziative di comunicazione e sensibilizzazione già intraprese da Hera.
Con la campagna "Missione Recupero" gli automezzi di Hera preposti alla raccolta dei rifiuti sono stati decorati con due messaggi chiari ed efficaci: "Dei rifiuti non si butta via niente" e "Insieme facciamo la differenza". Questa forma di comunicazione itinerante incontra le persone nei loro percorsi quotidiani per dire loro che la raccolta dei rifiuti ha tanto più successo quanto più diventa patrimonio, prerogativa e impegno di tutti, realizzando così un principio di cittadinanza che ha le sue basi nell'impegno concreto di chi vive nel territorio.

Hera ha bussato alla porta di tre milioni di persone

A giugno 2011 Hera ha consegnato al milione di famiglie residenti nel territorio in cui gestisce la raccolta rifiuti materiale informativo sulla differenziazione dei rifiuti. All'interno di una busta lasciata direttamente alla maniglia della porta di casa di ciascuna famiglia un kit comprendente:

  • il "Rifiutologo", un pratico vademecum che risponde a tutti i dubbi sulla differenziata associando i vari tipi di rifiuti prodotti in ambito domestico al corretto tipo di conferimento;
  • "Le tue stazioni ecologiche", con informazioni su questo servizio, indirizzi, orari di apertura e illustrazione del funzionamento dei servizi di ritiro gratuiti;
  • "Sulle tracce dei rifiuti", il pieghevole che spiega in modo trasparente quanto e dove i rifiuti che tutti i giorni Hera raccoglie vengono recuperati.


Assieme all'ultima bolletta dell'anno, infine, il Gruppo Hera ha deciso di inviare ai propri clienti un elenco di consigli pratici per massimizzare l'efficacia dei sistemi di riscaldamento domestico e abbattere i consumi di gas. Invitando i propri clienti a consumare meno, Hera sottolinea così la possibilità di coniugare difesa dell'ambiente e difesa delle economie familiari.

La partecipazione a mostre e fiere

Nel 2011 il Gruppo Hera ha rinnovato la propria presenza a "Ravenna 2011. Rifiuti, acqua, energia. Economia ambientale", presentandosi al pubblico con un proprio stand, attività di laboratorio per avvicinare bambini e studenti al tema della sostenibilità e materiali informativi di servizio come il report sulla qualità dell'acqua di rubinetto, aggiornato in funzione delle più recenti rilevazioni.
Hera individua infatti nel settore fieristico e convegnistico un ambito ideale per comunicare a pubblici selezionati i risultati e le prospettive delle proprie iniziative a favore della sostenibilità: di qui, evidentemente, la partecipazione a Ecomondo, prestigioso appuntamento fieristico del riminese a cui Hera non ha voluto mancare nemmeno nel 2011.
Il 2011, inoltre, si è concluso con una partecipazione al Motor Show di Bologna che ha permesso al Gruppo Hera di presentare al grande pubblico il proprio progetto di sostegno alla mobilità elettrica. Uno stand dall'alto contenuto tecnologico, collocato all'interno del padiglione Electric City, ha così illustrato le caratteristiche dell' "Hera della Mobilità Elettrica", un progetto che punta a costruire lungo la via Emilia una "dorsale" di colonnine di ricarica che permettano una mobilità elettrica di raggio anche extraurbano, intercettando le esigenze lavorative di molti e dando così un contributo reale alla difesa dell'ambiente e all'adozione di forme di trasporto innovative e sostenibili.

Hera in internet

Prosegue l'impegno di Hera per assicurare una comunicazione on line puntuale e aggiornata, coerente con le attese di trasparenza dei diversi interlocutori. Lo stile informativo è modulato in base all'interesse e alle specificità dei rispettivi stakeholder: clienti, azionisti, comunità territoriali, studenti. Per una più efficace fruizione dei contenuti è stato anche potenziato il motore di ricerca. In un'ottica di innovazione, nel 2011 si è data anche importanza ai dispositivi mobili e allo studio di nuove app, nonchè al mondo Web 2.0.

 

Cervia: la spiaggia Wi-Fi più estesa d'Italia

Da giugno 2011, 212 stabilimenti balneari del Comune di Cervia sono in rete consentendo la navigazione ai circa 650.000 turisti degli stabilimenti balneari di Cervia e delle località adiacenti di Milano Marittima, Tagliata e Pinarella. Grazie al progetto wireless "Galileo", frutto della partnership fra Cooperativa Bagnini Cervia, Hera, Acantho e Comune di Cervia, è stato possibile l'accesso a internet gratuitamente, sotto l'ombrellone, con pc portatili e smartphone: 9 km di costa ininterrotti che rappresentano la più vasta copertura wireless di una zona balneare italiana.


Nel 2011 è stato creato il canale dell'acqua (600 visite medie mensili), ricco di informazioni sull'acqua potabile, sulla gestione del servizio idrico, sulla qualità dell'acqua e contenente il report In Buone Acque, la mappa degli impianti e delle "Sorgenti Urbane" presenti sul territorio (erogatori di acqua di rete a disposizione del pubblico, contenuti in speciali chioschi in legno). È presente anche la possibilità di rivolgere agli esperti Hera domande specifiche inerenti il ciclo idrico e i controlli sui parametri chimico-fisici.
Nell'area clienti è stato potenziato il servizio ambiente e in particolare la raccolta differenziata con il "Rifiutologo" on-line attraverso cui l'utente può selezionare la tipologia di rifiuto per sapere in quale contenitore conferirlo oppure scoprire dove si trova la stazione ecologica più vicina. Se non trova l'informazione cercata, il cliente può segnalarlo via web a Hera che ne terrà conto per l'aggiornamento.

Rifiutologo per iPhone, iPad e smartphone

Sono stati circa 9.000 le presone che hanno scaricato l'App del Rifiutologo disponibile per iPhone, iPad e Android. Il Rifiutologo fornisce informazioni dettagliate su come riciclare correttamente ogni tipologia di rifiuto e consente di trovare il centro di raccolta differenziata più vicino. Dopo le prime settimane, grazie alle oltre 500 segnalazioni ricevute dai clienti, ne è stata predisposta una nuova versione con nuove tipologie di materiali (dalle 140 voci iniziali si è passato a oltre 600).


Il 2011 ha registrato inoltre un consistente impegno nella Mobilità Elettrica, dove Hera offre energia per le auto elettriche su Modena e Imola con una soluzione commerciale su misura, completando il servizio con il sito web dedicato e una App per iPhone (Hera Mobility) che consente di localizzare con facilità le colonnine per il rifornimento. A dicembre, infine, è stato pubblicato un nuovo canale che valorizza l'attività di formazione aziendale e ufficializza la nascita di HerAcademy, la Corporate University del Gruppo Hera.
Continua il gradimento per VedoHera, la newsletter quadrimestrale on line sulla sostenibilità che nel 2011 ha superato i 65.000 iscritti e ha visto quasi 22.400 visitatori, per un totale di oltre 31.000 pagine visitate.
Nel 2011 sono stati pubblicati in tempo reale in versione navigabile, Bilancio economico e Bilancio di sostenibilità.

Positivo il debutto di Hera in chat sul Bilancio di Sostenibilità

Il 20 aprile 2011, in occasione della presentazione del Bilancio di Sostenibilità 2010, è stato lanciato un nuovo canale di dialogo con gli stakeholder: all'interno di una chat appositamente dedicata, per circa due ore rappresentanti di associazioni di consumatori, forze economiche e singoli cittadini hanno posto in diretta domande sul Bilancio di Sostenibilità a un pool di dirigenti e tecnici dell'azienda riunitisi ad hoc. Si sono contate 57 domande alle quali è stata data risposta in diretta. Tra i temi che hanno destato maggiore interesse la raccolta differenziata, le bollette e la situazione del servizio idrico.

 

L'efficacia della comunicazione on-line del Gruppo Hera è stata sottolineata nel 2011 dal terzo posto nella classifica Lundquist CSR Online Awards 2011 e dal terzo posto nella classifica Webranking stilata da Halvarsson&Halvarsson.

Accessi al sito internet
n200920102011
Sezione clienti 51.477 46.417 50.361
Sezione fornitori 3.512 5.027 5.611
Sezione Corporate Social Responsibility  1.826 2.854 2.836
Sezione Investor Relations 2.247 2.019 1.838
Altre sezioni34.98654.14848.523
Totale visite medie mensili92.222110.465117.690
Totale pagine consultate mensilmente472.534484.216471.050
Totale visitatori unici mensili64.66278.93786.112

Che cosa si dice di Hera in rete
Il passaparola online è in continua crescita ed evoluzione. Le applicazioni on line che permettono uno spiccato livello di interazione sito-utente, si articolano in aree molto diverse sia in relazione ai contenuti sia alle modalità e agli obiettivi di fruizione da parte degli utenti. L'analisi della rete da parte di Hera si è focalizzata nei blog, forum, social network e Youtube, luoghi in cui è più facile cogliere l'emergere di rappresentazioni spontanee, poiché la maggior parte dei contenuti sono creati e alimentati dagli utenti stessi.
Nel 2011 sono stati analizzati 2.535 post riferiti a Hera. I post si concentrano soprattutto sui blog, 57% sul totale. Ampiamente significativa e in netta crescita la presenza di riferimenti al Gruppo sui social network (33%). Molto rilevante, seppur più contenuta e in calo rispetto al 2010 (14%), la presenza sui forum (9%). L'analisi di Youtube è stata introdotta a partire dal 1 gennaio 2011 (0,4% sul totale).
La presenza di Hera nel web 2.0 è ampiamente positiva e costruisce un profilo d'immagine ben definito. Nei blog e nei social network risultano visibili e molto positivi i riferimenti alla sensibilità ambientale (in particolare alla mobilità sostenibile), ai progetti didattici promossi nelle scuole, ai buoni risultati economici e agli interventi degli opinion leader su strategie di sviluppo e obiettivi di crescita. Hera emerge sul web come un'azienda particolarmente sensibile alle tematiche ambientali e radicata nel territorio. In evidenza inoltre l'attenzione alla clientela e all'innovazione, grazie alla predisposizione di nuovi servizi quali il Rifiutologo e Hera Mobility e la diffusione di informazioni utili agli utenti. Di registro negativo sono le contestazioni agli inceneritori, in particolare in relazione all'allarme diossine, il dibattito sulle biomasse, gli aumenti tariffari e, più in generale, l'ampio dibattito in vista del rinnovo del Patto di Sindacato.
Nei forum si discute prevalentemente di tematiche finanziarie: il consolidamento della crescita economica, la distribuzione del dividendo e i giudizi positivi espressi dagli analisti finanziari, accrescono la fiducia e l'interesse degli investitori che animano le discussioni on line.

Hera per un "basket ecologico"

La tredicesima edizione del progetto "basket ecologico" che Hera realizza in collaborazione con Andrea Costa Imola Basket, ha coinvolto nel 2011 otto plessi scolastici del territorio di Imola e Faenza e circa 2.000 studenti. Gli studenti hanno incontrato i giocatori che hanno spiegato loro il basket e le sue regole facendoli giocare, e contestualmente Hera ha veicolato, attraverso la campagna "Facciamo bene quel che è meglio", messaggi di promozione sul risparmio di acqua ed energia elettrica e sull'importanza di una corretta raccolta differenziata.